Sesso in vacanza: 5 motivi per andare con uno sconosciuto

Lo sanno tutti che quando arriva l’estate si ha voglia di una sola cosa: smettere di pensare. E voi, care ragazzacce, avete cercato di applicare lo stesso principio anche con il sesso. Solo che non sempre ci siete riuscite. In vacanza, però, è possibile riuscire a mettere insieme queste due cose, senza doversi fare chissà quali viaggi mentali o paranoie stratosferiche.

Perché quando questa estate deciderete di partire per una vacanza, quando si presenterà l’occasione di buttarsi tra le braccia (e le gambe) di un perfetto sconosciuto, iniziare a farsi troppe domande vi porterà a un’inevitabile conclusione: rimarrete paralizzate.

Male, miei ragazzacce: ecco perché dovete leggere questo elenco di 5 motivi per i quali andare con uno sconosciuto, soprattutto in vacanza.

  1. Non avete niente da perdere

Niente da dimostrare e nessuna complicazione. L’unica ragione che dovrebbe spingervi a farlo è che ne avete veramente voglia. E perdere un’occasione del genere vuol dire sprecare davvero la vostra vita.

  1. Non è importante che vi piaccia il suo carattere

Avete presente la fase dell’innamoramento? O la fase in cui dovete fare domande e ricevere risposte (si spera sensate) per capire se la persona che avete di fronte sia in grado di emettere suoni dalla bocca? Bene. In questo caso non esistono. Basta che il suo corpo vi faccia provare proprio quello: la brama incontrollabile di saltargli addosso. Non è quello che cercavate? Tranquille, esistono viaggi organizzati in cui avrete compagni di viaggio esclusivamente della vostra età… e non saranno pochi! Provate a dare un occhio qui.

  1. Potete lasciarvi andare ed essere voi stesse

Non dovete niente a nessuno. Non dovete aver paura di essere giudicate o sentirvi troppo facili. La persona che avete di fronte vuole esattamente la stessa cosa che volete voi. Potete lasciarvi andare come non avete mai fatto in vita vostra.

  1. Potete fingere di essere chi volete

Ecco l’altro lato della medaglia: potete diventare chiunque! Nome falso, età inventata, informazioni personali che non sono per niente vere. È un gioco a tutti gli effetti: perché non renderlo ancora più interessante con una nuova identità?

  1. Se va male, non sarete costrette a rivederlo

Domanda classica e più che legittima. E se va male? Beh, semplice no? Uno sconosciuto beccato in vacanza non ha né il vostro numero né il vostro contatto Facebook. Non lo rivedrete mai più (per fortuna in questo caso!). Quindi se va male, #ciaone. Vi farete due risate con le amiche quando racconterete quello che è stato 😉

Ora, se vi è venuta voglia di partire in vacanza e conoscere “quello sconosciuto”… fate un salto su ScuolaZoo Viaggi Evento!