coppia-crisi

Problemi di coppia a letto: Psicoterapia, quando chiedere aiuto

C’era una volta una coppia in cui la passione regnava sovrana, a cui bastava uno sguardo per accendere la miccia…. C’era una volta, perché di quei letti sempre disfatti, di quel desiderio irrefrenabile non sono rimaste che scuse banali.
Non più “ti voglio”, “ti desidero” bensì “ho mal di testa” “sono stanco”.

Ma cosa è successo? E’ solo un periodo o dobbiamo preoccuparci? Potrebbe essere solo una fase ma, sicuramente, se trascurata, potrebbe portare la coppia sempre più distante, fino ad allontanarla senza possibilità di ritorno.
Per questo, quando la complicità viene meno e il sesso sparisce, potrebbe essere giunto il momento di fare ricorso a una psicoterapia di coppia.

A cosa serve la Psicoterapia di coppia

La Psicoterapia di coppia studia i meccanismi che nel tempo hanno portato la coppia alla mancanza di comunicazione, al conflitto, all’ incapacità di affrontare i problemi.
L’obiettivo di questa terapia è quello di far trovare insieme un nuovo equilibrio sia di coppia che individuale e una modalità più consapevole di vivere la relazione di coppia.

Se volete intraprendere questa strada, vi suggeriamo di rivolgervi a uno studio “quotato”, serio, professionale e discreto, come lo Studio Sessuologi a Milano degli psicoterapeuti dottor Fausto Galmarini e dottoressa Paola Rossi specializzati in consulenze personalizzate per la risoluzione di problematiche come appunto crisi di coppia e individuali, conflitti familiari, disfunzioni sessuali sia maschili che femminili.

Con sede nel cuore di Milano, a un passo dall’Arco della Pace e da Corso Sempione, lo Studio Galmarini e Rossi è specializzato nell’offrire consulenze e psicoterapie relazionali e sessuologiche a coppie sia etero che omosessuali che manifestino problematiche di carattere psicologico, relazionale e/o sessuale.

Le sedute nel loro studio avvengono in presenza di uno solo dei due psicoterapeuti o, addirittura, in Coterapia, una modalità psicoterapeutica originale, che consiste nell’effettuare (tramite un apposito circuito) il colloquio del singolo con un terapeuta fisicamente presente nella stanza, l’unico a lui visibile, e un secondo posizionato in un ambiente accanto, con la possibilità di vedere e ascoltare l’intera seduta e di intervenire presentando il proprio punto di vista.

Questa modalità psicoterapeutica si è mostrata molto più efficace rispetto all’intervento di un solo terapeuta perché ha il vantaggio di poter analizzare da due punti di vista professionali differenti sia il singolo che la coppia.

Nel caso del dottor Fausto Galmarini e della dottoressa Paola Rossi, la presenza di due psicologi di sesso opposto dà un valore aggiunto sia al processo terapeutico che agli esiti di una psicoterapia.
Visita il sito dello Studio Sessuologi a Milano.

Buzzoole



There are no comments

Add yours