okinawa_reference

Dieta Okinawa: Cos’è e come funziona

Natale è passato e, ahimè, bisogna necessariamente iniziare a parlare di dieta se vogliamo arrivare in forma alla prova costume di questo 2017.

Ultimamente sta spopolando tra le celeb e non la dieta Okinawa, un regime alimentare che prende il nome dalle omonime isole Giapponesi, famose per ospitare il maggior numero di centenari.

Infatti questa particolare dieta viene anche definita della longevità, in grado non solo di far dimagrire, ma anche di ridurre il rischio di tumori e colesterolo.

Si pensa infatti che gli abitanti di Okinawa non devano la loro lunga vita solamente ad una questione di genetica, ma anche al proprio stile di vita e regime alimentare.

Uno degli obiettivi di questa dieta è dunque quello di ridurre le calorie senza però doverle contare, in modo da raggiungere sia il peso forma che vivere meglio, più a lungo e senza stress.

I centenari di Okinawa vivono con circa 1.100 calorie al giorno, ma per poter mangiare così poco occorre prendere in considerazione la densità energetica degli alimenti, cioè il valore calorico di 100 grammi di un alimento, e dividerlo poi per 100.

Per chi dunque vuole intraprendere la dieta Okinawa, si consiglia di:

  • Consumare a volontà gli alimenti la cui densità energetica è inferiore a est 0,7 (acqua, tè, cetrioli, insalata belga, arance, mele, zucchine, yogurt magri, alghe)
  • Consumare con moderazione gli alimenti la cui densità energetica va da 0,8 a 1,5 (banane, patate, pesce, riso, pasta, legumi, pollame)
  • Consumare in quantità molto limitata gli alimenti la cui densità energetica varia 1,6 a 3 (pesce grasso, pane, carne rossa magra, frutta secca, pizza, gelati)
  • Consumare raramente gli alimenti la cui densità energetica è superiore a 3 (biscotti, noci, cioccolato, burro, olio).

caloric_density_pyramid

Quali sono dunque i pasti tipo che consuma una persona che pratica la dieta Okinawa?

Ecco un piccolo esempio:

  • Colazione: pane di segale, yogurt bianco, mela, tè
  • Pranzo : tofu, pasta e fagioli, insalata di funghi, tè
  • Cena: pesce, riso integrale, cetrioli, arancia, tè

Quali sono i pro ed i contro di questo regime alimentare?

Pro

Essendo una dieta ricca di proteine, si sente molto poco il senso di fame, anzi si tende alla sazietà, ed il consumo di porzioni adeguate di alimenti a bassa densità energetica sazia più in fretta, inoltre si può seguire facilmente anche se si decide di mangiare al ristorante.

Contro

Devono necessariamente piacere verdre, legumi e vegetali in genere, ed alcuni nutrizionisti evidenziano come ci siano delle carenze nutrizionali.

Quali sono i risultati?

Il principale obiettivo della dieta Okinawa è di prevenire le malattie croniche e di invecchiare sentendosi in forma, ma il consumo di alimenti a bassa densità energetica fa sentire sazi ed ovviamente porta alla perdita di peso.

Oltre che migliorare il proprio aspetto fisico, questa particolare dieta potrebbe apportare un vero e proprio beneficio a 360° per tutto il corpo, limitando il rischio di tumori e cancro e riducendo colesterolo e trigliceridi.



There are no comments

Add yours