come-scoprire-la-password-di-Facebook1

Come scoprire Password Facebook: Metodo facile e senza programmi

Ammettiamolo, in ogni donna (ed a volte in qualche maschietto) vive nascosta nei meandri del nostro inconscio una vena da psicopatica, che si risveglia ogni qual volta nutriamo qualche dubbio sul nostro partner.

Quante volte abbiamo notato un comportamento strano, qualche like su Facebook di dubbia provenienza e quante volte ci siamo arrovellate il cervello e mangiate le mani pensando al peggio?

Molte donne se ne fregano, vivono ponendo la massima fiducia nel partner e non penserebbero mai di controllare cellulare e social al proprio uomo. Ed io questo lo rispetto, davvero. Vorrei davvero essere come quelle donne, ma se nella realtà la maggior parte degli esseri umani è composta al 99% d’acqua io sono fatta di dubbi e psicosi, il resto è ansia.

Per cui, senza starci a scandalizzare troppo, se fate parte del gruppo di coloro che trovano abominevole che una ragazza controlli il proprio uomo, questo non è l’articolo per voi, ci vediamo al prossimo.

Io infatti mi rivolgo alla cerchia di “quelle come me”, quelle donne che pur di andare in fondo alla faccenda trovano sistemi che l’FBI manco si immagina, roba da “Go go Gadget trasformami in una spia russa”.

La domanda che vi faccio quindi è: Quante volte avete bramato la password di Facebook del vostro lui? Quante volte avete sognato di avventurarvi nel magico mondo social dell’altro sesso e passare ad una minuziosa ispezione ogni singolo movimento di quello che sospettate essere uno sporco fedifrago?

Come scoprire la Password Facebook del fidanzato

Ecco, io ci sono passata e negli anni ho affinato vari metodi per scoprire password Facebook al malcapitato di turno.

Se si cerca su internet ovviamente si possono trovare diversi metodi, vuoi che il Santo Patrono delle domande Salvatore Aranzulla non abbia scritto un articolo in proposito?

Spesso però, tali pratiche richiedono una certa conoscenza informatica oppure l’installazione di alcuni programmi.

Sul suo blog infatti, Aranzulla spiega come attraverso una keylogger si possa risalire alla password: Basta infatti installare nel computer della “vittima” un programma che memorizza le password che vengono inserite nel sistema. Facile, ma un tantino fuori portata.

Il mio sistema non implica alcuna installazione, ma al contempo non è detto che funzioni: Tutto è nelle vostre mani e nella vostra capacità di persuasione.

Arrivare alla password della sua mail

Il tutto è molto semplice: Facebook è per forza collegato ad un account e-mail, per cui in modo molto sottile dovrete innanzitutto recuperare la password della suddetta.

Come sta a vostra immaginazione: Potete fingere un improvviso bisogno di andare sulla mail del vostro ragazzo, magari fingendo un malfunzionamento nel vostro account e chiedere così la password per accedere.

Un esempio pratico?

Amore, luce dei miei occhi, mi è arrivata una mail con un file da scaricare, ma sul telefono non posso farlo e dal computer non mi fa accedere. L’ho mandata a te, mi dai la password così scarico il file sul computer?

Insomma, scegliete il metodo che più vi aggrada.

Quando sarete in possesso della password dell’e-mail, potrete facilmente cambiare quella di Facebook. Infatti il social manderà al vostro account un messaggio per ripristinare la password e li ne sceglierete una nuova.
Il gioco è fatto, siete entrati nell’account dell’ignaro malcapitato.

xfb2127.jpg.pagespeed.ic.fMaK_txgIq

Scaricate una copia dei dati

Oltretutto, grazie a questo metodo, se non avete tempo a disposizione per spulciare ogni commento, like o messaggio, potrete scaricare una copia dei dati dell’account: Vi basterà andare sulle impostazioni generali ed in fondo troverete la scritta “scarica una copia dei tuoi dati di Facebook”. In questo modo verrà salvata sul computer una cartella contenente tutti i dati, dalle foto ai messaggi, presenti sull’account.

scarica-una-copia-dei-tuoi-dati-da-facebook

Ovviamente ad un certo punto il vostro lui vorrà tornare su Facebook e non riuscirà a farlo dato che gli abbiamo cambiato la password, quindi arriverà il momento in cui dovrete tirar fuori tutte le vostre doti d’attrici, fare facce perplesse e sbigottite della serie “Come non riesci ad entrare? Non ho proprio idea di cosa possa essere successo” oppure buttarla sul “E’ successo anche a me, non so il perché, ma ho dovuto cambiare la password”.

Nella maggior parte dei casi l’ignaro, dato che appunto è ignaro, lascerà perdere e cambierà nuovamente la password senza fare troppe domande.

Ovviamente non è un metodo infallibile, ci sono molte variabili in gioco, ma fare un tentativo non costa niente e in questo modo forse il vostro desiderio di sapere si placherà.

Io c’ho provato, a volte non ho scoperto niente, altre mi si è aperto un mondo, in ogni caso posso dire però che fare la stalker crea dipendenza: Fatto una volta avrete voglia di farlo ancora.

Questo articolo è creato puramente a scopo informativo certo, l’ho buttata sul ridere, ma adesso torno seria per un minuto per darvi un consiglio: Non fatelo. 
Sì lo so, fino ad ora ho detto il contrario, ma appunto perchè crea dipendenza penso che una storia d’amore basata sulla fiducia sia meglio di una basata sullo spionaggio. Per me non c’è più speranza ma per voi si, quindi pensateci bene prima di diventare stalker psicopatiche.

Se poi volete passare “al lato oscuro della forza”, ci riuniamo il martedì.



There are no comments

Add yours