photo

Beyoncé batte Rihanna: Queen Bey è la regina di Milano

La regina del pop, lei, la sola ed unica “Queen Beyoncé” ieri 18 Luglio ha calcato il palco di San Siro a Milano, dove ha fatto tappa durante il suo The Formation World Tour 2016.

L’unica tappa nella nostra bella Italia ha regalato alla star mondiale non solo emozioni per quanto concerne il calore dei fans, ma anche per il numero spropositato di persone che hanno viaggiato per tutto il bel paese per andare a vederla.

beyonce-san-siro-18-07-2016-copyright-parkwood-entertainment-02

 

Non solo “comuni mortali” tra il pubblico di Queen B, ma anche alcuni dei vip nostrani:

Tra il pubblico era infatti presente anche Enzo Miccio, che non si è fatto scappare l’occasione di commentare il look della cantante in perfetto stile “Ma come ti vesti?!”:

La serata ha regalato tantissime emozione, a partire dall’apertura: A precedere Beyoncé sono state  Sophie Beem, Ingrid (considerata una futura Beyoncé) ed il duo Chloe & Halle.

Da lì è iniziato il vero spettacolo: Il concerto è basato sul nuovo album Lemonade, ma la regina del pop ci riserva anche qualche vecchio brano che tutti noi abbiamo imparato ad amare, oltre ad un tributo a Prince cantando  “The Beautiful Ones” e “Purple Rain”, per poi concludere dopo due ore di grande spettacolo con una delle sue hit più famose, “Halo”.

beyonce-san-siro-18-07-2016-copyright-parkwood-entertainment-04

 

Un grande concerto che ha lasciato i fans a bocca aperta ed, a questo punto, il paragone con il concerto di Rihanna tenutosi anch’esso a Milano il 14 Luglio, è quasi d’obbligo.

Dopo il concerto dell’altresì amatissima diva del mondo pop, i fans non sono rimasti propriamente soddisfatti: Moltissimi si sono lamentati del fatto che il concerto sia iniziato con oltre un’ora di ritardo e durando solamente 45 minuti scarsi, in molti hanno trovato una Rihanna fiacca e senza voce che addirittura è stata “costretta” a concludere prima della fine le sue canzoni non permettendo al pubblico di cantare con lei e godersi il finale di ogni brano.

Altre lamentele vengono fuori dal fatto che la diva si sia dimostrata troppo diva, che i suoi continui cambi d’abito abbiano rallentato lo show e che non abbia concesso nemmeno un misero bis.

Paragonando i concerti, appare dunque evidente di come Beyoncé abbia letteralmente fatto le scarpe a Rihanna: Canzoni nuove e vecchie, bel repertorio, show entusiasmante e mai noioso, ritmo audace e coinvolgente.

Anche andando al di fuori del concerto in sé però, c’è da dire che le differenze saltano subito agli occhi: Beyoncé ha un bellissimo stile classico, molto soul che ricorda le dive del passato, mentre Rihanna non ha una voce così identificabile ed inoltre in molti hanno sostenuto che quando canta dal vivo si serva spesso e volentieri del playback.

Altro punto a favore di Beyoncé sono i testi: Creati a tavolino per strategia di marketing o meno, rimangono comunque dei bei testi impegnati che spesso e volentieri mandano messaggi positivi, soprattutto alle donne, mentre Rihanna ci ricorda possiamo stare sotto il suo ombrello.

Facendo i conti, Bey ha decisamente surclassato Rihanna che a confronto è sembrata una specie di donzelletta che vien dalla campagna: Uno spettacolo minimal durato il minimo accettabile contro un show con i controfiocchi.

beyonce-san-siro-18-07-2016-copyright-parkwood-entertainment-03

 

A sostegno della tesi infatti, anche moltissimi critici si sono espressi in favori di Beyoncé, compreso Andrea Laffranchi, esperto di musica per Il Corriere Della Sera, che ha così commentato:

Il concerto della regina Beyoncé ha lasciato veramente il segno a Milano ed i suoi fans sono rimasti tutti soddisfatti:

Per gli sfortunati che invece sono rimasti a casa, ecco qualche pezzo estrapolato dal bellissimo concerto di Beyoncé



There are no comments

Add yours