5mjg

Bar offre un pompino al prezzo di un caffè: In Svizzera nasce Blow Job Bar

Non c’è niente da fare, i paesi esteri sono sempre un passo avanti a noi.

Siamo abituati a carpire novità ed invenzioni rivoluzionarie più o meno utili (come New Pen!s ad esempio) che arrivano direttamente da  Stati Uniti, Cina e così via. Sono loro gli originali.

Questa volta invece parliamo di un’idea sviluppata quasi a casa nostra, dalla vicinissima Svizzera, una di noi.

Quante volte vi è capitato di visitare posti come Venezia e scoprire con rammarico che il macchiato che avete ordinato in piazza San Marco vi obbligherà ad aprire un mutuo ed ipotecare la casa?

Beh, in Svizzera alcuni c’è un bar che offre il caffè a 50 euro, ma possiamo dirlo, per un valido motivo.

Cari maschietti, drizzate le orecchie: Stiamo parlando dei Blow Job Bar, e già il nome se avete un po’ di dimestichezza con l’inglese, è tutto un programma.

Carpita l’idea da bar del genere già esistenti in Thailandia, i rigidi Svizzeri hanno pensato ad una tipologia di servizio in Europa altamente innovativa.

Con l’avvenire della bella stagione, il turismo avrà un picco in quasi tutte le nazioni ed allora perché non offrire un motivo in più per visitare la Svizzera?

Così nasce Blow Job Bar, un luogo dove al costo di 50 euro puoi gustarti un delizioso caffè all’aperto che ti verrà servito da un’avvenente signorina direttamente al tavolo.

Fin qui il costo non vale il servizio, se non fosse che servito il nettare degli dei, la pulzella si ritroverà a cavacecio (carponi, per i non toscani) sotto il tavolo intenta ad aprirvi la patta dei pantaloni ed iniziare un appassionato rapporto orale.

I clienti potranno scegliere tramite uno speciale IPad la “cameriera” che gli servirà il caffè corredato di tutti i fronzoli e potranno godersi tutti i servizi del bar al misero costo di 50 euro. Insomma, due piccioni con una fava.

Ovviamente siamo a fare imprenditoria signori, quindi il prezzo di 50 euro è quello base, se ordinate un macchiato o un cappuccino aspettatevi un sovraprezzo di 5 euro, non siamo mica qui a pettinare le bambole è pur sempre un bar. Il servizietto comunque, avrebbe una durata di 5-10 minuti e potrete usufruirne negli orari lavorativi dalle 06.00 alle 20.00.

Ovviamente il luogo di ritrovo non è per gli stomaci deboli o per i timidi: Infatti le prestazioni verranno svolte sotto gli occhi di tutti, sotto ai tavolini. Magari gli altri avventori non vedranno la ragazza con la bocca piena, ma le vostre smorfie ed i vostri gemiti saranno letteralmente messi in piazza, così come anche la durata del rapporto: Se la ragazza sgattaiola via dal tavolo dopo appena 2 minuti, capirete che la schiuma è venuta fuori un pochino troppo presto.

Ovviamente, se io fossi un uomo, il Blow Job Bar sarebbe la mia prima meta da turista Svizzera, ma non per usufruire del servizio, ma solamente per farmi due risate osservando le facce dei paganti.

L’idea è stata inviata alle autorità di Ginevra per l’approvazione finale e se state già gridando allo scandalo prostituzione, il Blow Job Bar ha già pensato a come tutelarsi: Basta infatti annunciare il locale come n centro massaggi ed aderire alla convenzione contro prostituzione e sfruttamento: Con l’iscrizione del proprietario e delle ragazze alla polizia il gioco è fatto, tutto perfettamente regolare.

D’accordo, l’etica morale è un’altra cosa, ma fondamentalmente non c’è niente di illecito.

L’Ideatore del progetto si sente convinto che il Blow Job Bar avrà un successo stratosferico e che l’idea verrà presto copiati da altri paesi e sinceramente, dato come gira il mondo, mi sento d’accordo con lui.

Certamente se l’idea dovesse approdare in qualcosa di fatto, l’imprenditore svizzero si ritroverà un portafoglio molto più sostanzioso.

Per adesso però bisogna aspettare, dato che tutto l’ambaradan è ancora in fase di approvazione e quindi dovremmo attendere la fine dell’anno prima di sapere se il “bar del pompino” ha ricevuto il via libera, nonostante le molte proteste.

Aspettate quindi a prenotare il biglietto.

Se invece voi donne che state leggendo questo articolo state già gridando alla discriminazione, sappiate che è proprio così: Per adesso non sono previste coccole hot sotto i tavolini per il gentil sesso, ma nel caso il bar riuscisse ad ottenere il via libera, l’imprenditore ci sta già pensando, vecchio volpone.

Chissà, magari entro il 2017 potremmo tutti volare a Ginevra per un pompino ed un cunnilingus, ma del domani non v’è certezza.

 

 



There are no comments

Add yours